28 giorni dopo

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2013/08/imm-139.jpg

Durante un’irruzione in un centro di ricerca sulle scimmie, un gruppo di attivisti per i diritti degli animali scopre scimpanzè chiusi in gabbia davanti a file di schermi che mostrano immagini terribilmente violente. Ignorando gli avvertimenti del terrorizzato ricercatore che sostiene che gli scimpanzè sono “infetti”, gli attivisti cominciano a liberare gli animali e sono immediatamente soggetti ad un attacco da parte degli animali. 20 giorni dopo Jim, si risveglia dal coma in un’unità di cura intensiva di un ospedale londinese. Con le idee ancora confuse, vaga tra le corsie e i corridoi in cerca di altre persone e finisce con il ritrovarsi nelle strade cittadine, mentre invoca aiuto a gran voce. Sul far del tramonto, Jim cerca rifugio in una chiesa ma vi trova cataste di cadaveri ammucchiati sul pavimento. Un improvviso rumore lo avverte della presenza di un prete, ma la sua velocità abbagliante, i suoi occhi macchiati di sangue e le sue grida omicide spingono il barcollante Jim a tornare in strada. Altre persone “infette” sono attratte dai rumori e Jim comincia a correre preso dal panico e in stato confusionale mentre un gruppo sempre maggiore di persone comincia ad inseguirlo lungo le buie strade. Fonte trama

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *