http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2013/07/imm-281.jpg

Ellen Ripley ancora nei guai. Unica superstite di un disastroso ammaraggio sul pianeta Fiorina 161, si trova tra ex ergastolani organizzati in una fanatica congrega religiosa dove la proteiforme “cosa” semina la morte. Lei stessa scopre di portare nel ventre l’embrione dell’alieno. Punto più basso della saga. Più che del regista esordiente che mostrerà il suo talento in Seven, lo scacco è imputabile a una sceneggiatura sgangherata, passata per troppe mani (soltanto 3 scrittori su 6 accreditati), ripetitiva e poco plausibile. Ascetica e rapata a zero, S. Weaver è l’unica nota positiva insieme al cupo clima, claustrofobico e penitenziale, della 1ª parte. Fonte Trama

  • pio

    sono incinto devo partorire un alieno pio pio pio