Betty Fisher

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2014/05/Betty-Fisher.jpg

Dal romanzo L’albero delle mani (1989) di Ruth Rendell, sceneggiato dal regista. L’inquietante avvio in treno è la chiave d’ingresso al difficile rapporto tra Betty _ giovane scrittrice separata dal marito che vive col figlio Joseph di 4 anni _ e sua madre Margot, sofferente di turbe mentali. Quando il piccolo Joseph muore, Margot affida alla figlia un bambino da lei stessa rapito, la cui madre fa da tramite alle “altre storie” del titolo originale. C. Miller, regista interessante benché discontinuo, poco distribuito in Italia e spesso poco compreso. Il nucleo del film è il rapporto madre/figlia (ammirevoli le due attrici), mentre la contrapposizione delle autres histoires di un altro ambiente sociale e di diversi registri narrativi funziona soltanto in parte. Fonte Trama