Dietro le linee nemiche – Behind Enemy Lines

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2014/05/Dietro-le-linee-nemiche-Behind-Enemy-Lines.jpg

Si direbbe che Behind esca in una contingenza fortunata. Molto della nostra vita si riferisce al “dopo 11 settembre”, figuriamoci un film di guerra. Dunque un riflusso di patriottismo che sembrerebbe aderire in generale alle storie di guerra americane. In questo caso c’è persino la location che, volendo, sarebbe a sua volta “favorevole”, nel senso che la guerra dei Balcani ospitava etnie musulmane estremiste buone per tutti i terrorismi e tutte le guerre. Solo che Chris Burnett, il protagonista, è un militare ironico e tormentato, molto lontano dal concetto “patria e obbedienza” che è la bandiera dell’esercito USA, e non solo di quello. Comunque vorrebbe combattere sul serio, perché il suo comandante (Hackman) gli ha sempre affidato ordinaria amministrazione. Volando per provare una nuova macchina fotografica, viene abbattuto dalla contraerea serba. Rimasto solo nei boschi e nel freddo, sperimentata la crudeltà del nemico che gli ha ucciso un compagno, Chris lotta per la sopravvivenza. Nel frattempo il comandante ha organizzato il soccorso. Il film prende spunto dalla storia vera di Scott O’ Grady, un ufficiale dell’aviazione che visse, appunto, una vicenda simile. Il regista Moore è una new entry con matrice (ma guarda) pubblicitaria che salta all’occhio. Dunque eccesso di montaggio e anche di “espressione” che però a volte giova, come nella scena madre dove Chris si salva fingendosi un cadavere in una fossa comune. Fonte trama

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *