http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2013/07/imm-321.jpg

Dai romanzi di P. Villaggio. Uscendo come Lazzaro dal sepolcro di un cesso dov’è stato murato per 18 giorni, il ragioniere Fantozzi sogna di venir crocifisso in sala mensa e s’adatta a fare la triglia nell’acquario del megadirettore galattico. 1° film di una lunga serie, basata su un personaggio nato nel ’65 su un palcoscenico di Genova, collaudato nel 1968 in TV, passato in due best seller Rizzoli (1971-74). È un po’ tirato via, ora al dente ora scotto, ma come fucina di ilarità funziona a pieno vapore. Non mancano i graffi satirici sulla società italiana degli anni ’70. C’è un po’ del Zavattini surrealista, ma anche Gogol e Courteline. Seguito da Il secondo tragico Fantozzi. Fonte Trama

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *