http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2013/09/imm-49.jpg

Jill (Amanda Seyfried) ritorna a casa dopo un turno di lavoro notturno e scopre che la sorella Molly è stata rapita. Fuggita anche lei da un rapimento appena un anno prima, Jill è convinta che dietro la scomparsa di Molly vi sia la stessa persona: un serial killer tornato per portare a termine il piano lasciato a metà. Temendo che Molly possa essere uccisa prima del tramonto, Jill si imbarca in una caccia frenetica per scovare l’assassino, svelare la sua identità e porre fine a quello che sembra un incubo senza via d’uscita.Un’idea interessante, quella di “Gone”, ed un incipit altrettanto ben realizzato, che coinvolge fino a circa 40 minuti dall’inizio, giocando con la mente dello spettatore: è la protagonista una folle schizofrenica e paranoica che si sta inventando tutto? Fonte trama

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *