http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2013/09/imm-68.jpg

Il commissario Silvestri ha una moglie zelante, un figlio in arrivo e un duplice omicidio da risolvere dentro una Roma livida che spaccia droga e consuma vite. La sua indagine incrocia le esistenze giovani e compromesse di Nina e Gianni, coinvolti loro malgrado nell’assassinio di uno spacciatore e di sua madre. Istruttrice di aerobica lei, perdigiorno lui, i giovani amanti provano a collaborare e a uscire maldestramente da una storia più grande di loro. Sullo sfondo dell’omicidio si muovono intanto clan malavitosi impegnati a conquistare un posto di prestigio nel mercato dell’eroina. Tra delinquenti africani e deliranti, spetterà a Silvestri rimettere ordine e individuare i colpevoli. Il prezzo da pagare sarà però altissimo.  Lo studio e la rappresentazione materiale dei luoghi della narrazione sono le doti che Alessandro Piva ha fatto maggiormente apprezzare nei suoi film, a partire dal suo esordio nel 1999 fino all’opera presentata al festival di Torino nel 2010 e distribuita con due anni di (imperdonabile) ritardo. Fonte trama