Hostel : Part II

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2013/08/imm-163.jpg

Tre studentesse americane di storia dell’arte a Roma decidono di concedersi una vacanza a Praga. Sul treno incontrano una conoscente che le convince ad andare con lei in una beauty farm sperduta in Slovacchia. Le tre accettano senza sapere che cosa le attende. Quando Hostel uscì al cinema il pubblico rimase in(h)orridito dalla violenza messa in scena. Persino i più temerari ebbero qualche sussulto entrando nella stanza degli orrori creata da Eli Roth. L’incubo del regista statunitense riprende da dove lo avevamo lasciato. L’unico superstite dell’ostello slovacco (Paxton/Jay Hernandez) si nasconde in un angolo sperduto del mondo, terrorizzato che un membro dell’organizzazione lo possa trovare. Nel frattempo Beth (Lauren German), Whitney (Bijou Phillips) e Lorna (Heather Matarazzo) sono giunte sul posto dove sono state catalogate e messe all’asta per essere vendute al miglior offerente. Hostel Part II si tinge così di rosa (è un Hostel al femminile) per assumere man mano il colore più scuro del sangue che scorre dolciastro e a litri sulle vite delle vittime. Fonte trama