Il barbiere di Rio

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2014/07/Il-barbiere-di-Rio.jpg

Matteo è un quarantenne in crescente crisi di identità da quando-dopo quindici anni di matrimonio-si è separato dalla moglie Silvia. Per dimostrare alla donna di non essere in grado di soddisfare le sue richieste di aumento dell’assegno mensile, si riduce a vivere, con i due figli di dieci e sette anni, in un soppalco ricavato sopra un piccolo negozio di barbiere. Fino a quando il destino non lo fa imbattere in un vero e proprio angelo custode che lo invita a recarsi in Brasile. Dev’esserci proprio lo zampino di Vittorio Cecchi Gori in questa timida operazione di rilancio della commedia all’italiana. Ingredienti: una star dalla forte e ingombrante personalità, che azzera già sui titoli di testa la concorrenza; un copione scritto in fretta da due cavalli della scuderia fiorentina (Chiti e Veronesi): una trasferta “brasileira” per far vedere che i soldi sono stati spesi sul serio. L’angelo custode è Irene Grandi. Fonte trama