Il Coraggio Della Verità

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2013/12/Il-coraggio-della-verità.jpg

Esiste una verità oggettiva e innegabile, o ciò che conta è soltanto il nostro punto di vista? Edward Zwick mette a tema il dramma di una domanda che sembra svaporare nelle sfumature apportate da chi la interpreta. L’ambito in cui si risolve è l’inchiesta del colonnello Serling (Denzel Washington), a cui spetta constatare se il capitano Karen Emma Walden (Meg Ryan), caduta sul campo nelle confuse fasi di un’azione di guerra, sia onorabile o meno di decorazione con valore militare. Cos’è realmente accaduto e chi ne è autentico testimone? Serling riesamina, si interroga, scruta, si trascina il dramma di quel 25 febbraio (in cui siamo continuamente reintrodotti tramite la più o meno sentita testimonianza, la memoria di ogni membro di quell’equipaggio da lei comandato) ma l’unico vero giudice sembra essere ognuno di noi.
La Guerra del Golfo fa da cornice a questa “storia di uomini” (prima ancora che soldati) che fatica tuttavia a decollare, e vede come unico possibile punto di raccordo il protagonista, nella cui indagine l’intricato sovrapporsi degli eventi sembra riprendere definitivamente il filo. Per quanto evidente il riferimento a Rashomon di Kurosawa siamo ben lontani da quel risultato essendo Il coraggio della verità un film che si vorrebbe avvalere di una buona dose di emozioni e riflessioni, ma che stenta a emozionare e far riflettere. Fonte trama