Il malato immaginario

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2014/03/Il-malato-immaginario.jpg

A Roma, 1673: il danaroso Argante, colto da irresistibile paranoia, rifiuta di uscire di casa e sostiene di essere afflitto da mille malattie e malori diversi. Anziché destare preoccupazione, la situazione viene sfruttata quasi da tutti, a partire dalla moglie che si trastulla con altri uomini, fino ai medici che si arricchiscono. Con l’aiuto della fedele serva e della leale figlia, Argante, compresa la situazione, deciderà di sbarazzarsi di tutti i parassiti. Fonte trama