Il monaco di Monza

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2014/07/Il-monaco-di-Monza.jpg

In un piccolo paesino, nel ’600, Pasquale il ciabattino (Totò), è senza lavoro e senza casa non riesce più a sfamare i suoi dodici figlioli. Travestitosi da frate trova alloggio presso un castello, che però è governato da un perfido marchese che tiene segregata la cognata. I tentativi messi in atto da Pasquale per liberarla, provocano numerosi incidenti. Come sempre il cinema di Totò parte dalla parodia, anche se in questo caso la vicenda manzoniana adombrata nel titolo non centra proprio niente. Diventa invece divertente tutto il côté boccaccesco che il “frate” Totò provoca inseguendo la bella Fiorenza. Fonte Trama