La ragazza del lago

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2013/08/imm-107.jpg

Una giovane donna, annegata in un lago della provincia friuliana, viene rinvenuta nuda lungo la sponda. Sulla morte misteriosa di Anna, studentessa e giocatrice di hockey, indaga il commissario Giovanni Sanzio, padre ruvido e introverso di Francesca. Affetto da una dermatite atipica e dimenticato dalla consorte che soffre di una malattia degenerativa del sistema nervoso, Sanzio ricerca con passione metodica le ragioni pubbliche del delitto e quelle private della vita. Procedendo in un’indagine investigativa ed esistenziale scoverà l’assassino e il principio dell’ordine nel perverso sconvolgimento dell’omicidio. Tratto dal romanzo della norvegese Karin Fossum e sceneggiato dal questa volta “scompagnato” Petraglia, il film di Molaioli mutua i fiordi nei laghi della Carnia proponendo nella forma del giallo tematiche solitamente scartate dalla fiction consolatoria. Sopra un cinema che promuove frammenti di felicità senza prezzo, La ragazza del lago si impone e fa la differenza. Cimentandosi col cinema di genere, il regista romano gira un film sull’Italia di oggi, sulla provincia omologata tanto a nord quanto a sud. Fonte trama