http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2014/06/La-visita.jpg

Da un racconto di Carlo Cassola sceneggiato da Pietrangeli con E. Scola e R. Maccari. Dopo aver avuto un rapporto epistolare, un commesso di libreria romano va nel Ferrarese a far visita a una provinciale benestante e già sfiorita, desiderosa di una sistemazione matrimoniale. Durante il suo breve soggiorno l’uomo rivela la sua vera natura di meschino egoista reazionario. Questa commedia amara e malinconica è, forse, prima di Io la conoscevo bene, il miglior film di Pietrangeli e, in un bel ritratto di donna, la più sensibile interpretazione della Milo, scoperta dal regista con Lo scapolo (1955). Non le è da meno Périer, doppiato in romanesco. Fonte Trama