L’ultimo bacio

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2013/08/imm-235.jpg

Carlo (Accorsi) sta per sposare Giulia (Mezzogiorno), che è incinta. C’è la madre di Giulia (Sandrelli) ossessionata dall’età, c’è Marco (Favino) anche lui sul punto di sposarsi per interesse, c’è Adriano (Pasotti) che odia la moglie. I sentimenti si palesano, poi salgono di tono e tutti alla fine stanno peggio. Carlo, che vede il matrimonio come un cambiamento finale, dopo il quale non si potrà che essere seri e tristi, si concede un’ultima fuga “cedendo” alle grazia di un’avvenente liceale (Stella). Un ultimo, gradevole viatico. Pur inserito nella “piccola cornice creativa” del cinema italiano, questo lavoro riconosce onestamente i propri limiti istituzionali, ma con un valore aggiunto: Muccino sa far recitare gli attori. Non c’è la sgradevole sensazione dell’innaturale o ipernaturale delle soap italiane. Qui ci sono ragazzi e adulti ben rappresentati. E non è poco. Per il resto registriamo l’evoluzione e la maggior consapevolezza dei contenuti (rispetto al precedente Come te nessuno mai) da parte del giovane Muccino. Fonte trama