http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2014/05/Macabro.jpg

Giovane signora di New Orleans, madre di una ragazzina e di un bimbo, a distanza di poche ore perde il figlioletto, annegato in una vasca, e l’amante. Un vicino di casa cieco e innamorato vuole “vederci chiaro”. Con l’apporto di Pupi e Antonio Avati, produttori e sceneggiatori, l’esordiente figlio (1944) di Mario Bava ha fatto un film inquietante che punta sull’atmosfera più che sugli effetti. Notevole la trovata del frigorifero. Fonte Trama