http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2013/09/imm-615.jpg

Becca Crane deve raggiungere il padre poliziotto nella cittadina di Sporks (distretto di Washington). È una ragazza introversa e, in un luogo dove i riferimenti ai vampiri sono piuttosto pervasivi, suscita l’interesse del pallido vampiro Edward Sullen e del semi-lupo mannaro Jacob White. Considerato che è entrata a scuola a metà anno e non viene accolta propriamente bene e che i suoi ormoni si sono messi in movimento, non è difficile immaginare il seguito. L’arte della parodia è antica ma non per questo è divenuta di facile elaborazione. Qui a farne le spese sono la saga di Twilight e i film affini. Ovviamente il cast non si fa ricordare per l’intensità della bravura. Ma questo non è affatto necessario. Perché ciò che conta sono gli spiazzamenti dello spettatore, il volgere il romanticismo delle origini in farsa con reggiseni e mutande con insegne fluorescenti e semoventi o inscenare una gag (in secondo piano) in cui un poliziotto e un paraplegico in carrozzella se le danno di santa ragione. Fonte trama