Ogni volta che te ne vai

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2014/05/Ogni-volta-che-te-ne-vai.jpg

Cresciuto in campagna, fin da bambino Orfeo è un appassionato di musica, quella dei suoi genitori che ballano il liscio. Trova in Pamela, di cui s’innamora, qualcuno che condivide i suoi gusti musicali, ma il loro è un rapporto burrascoso. Il suo sogno è di vincere il Casadei Day, premio dato al miglior gruppo di liscio, così mette insieme con gli amici un’orchestrina. Quasi ottant’anni dopo “strapaese” che nel 1926 iniziò la sua opposizione, in difesa della cultura contadina, al movimento di “stracittà” (o “Novecento”), Cocchi imbastisce una commedia agreste da Bassa Padana con musiche all’insegna di Raul Casadei, dagli anni ’70 re romagnolo del liscio. Nel trasferire la sua azione dalla cultura agli audiovisivi a chi si appiglia? Per i contenuti al cinema del fiorentino Pieraccioni, per le trovate comiche all’ultimo Monicelli, per lo stile alla fiction televisiva. Da notare, comunque, l’irrequieta Pamela della Dazzi. Prodotto da D. Procacci (Fandango). Fonte Trama