Qua La Mano

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2014/02/Qua-la-mano.png

Sto così col Papa: Imperiali Orazio, un vetturino romano, rivendica un’amicizia di vecchia data con la Santa Sede, sostenendo che la mamma lo dette alla luce solo dopo che papa Pio XII impose la sua mano sul ventre della puerpera, la quale proveniva da una serie di aborti naturali. Grazie ad un escamotage, riuscirà ad intrufolarsi all’interno delle mura vaticane e farsi amico del Pontefice, che conquisterà grazie alla sua spontanea romanità e ad un aneddoto riguardante la defunta mamma del Santo Padre. Così facendo egli potrà finalmente saldare i propri debiti vincendo la più ambiziosa delle scommesse con l’acerrimo nemico/amico “cavaliè”, affacciandosi “in finestra” col Papa. Fonte trama