Secondo Ponzio Pilato

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2014/09/Secondo-Ponzio-Pilato.jpg

Dopo che Gesù è morto sul Calvario e risorto, Ponzio Pilato è assalito dal dubbio che il condannato fosse innocente. Sua moglie e il centurione Valeriano si uniscono ai seguaci del Messia. Pilato si reca a Roma, guarisce l’imperatore Tiberio dalla lebbra con il sudario di Cristo ricevuto, in carcere, da Barabba, poi chiede di essere decapitato e muore, da pagano, con in bocca l’obolo per Caronte. Luigi Magni, che pur non è mai stato tenero con la Chiesa, in questo racconto di fantasia non si permette nessuna irriverenza. Ed è notevole l’impegno nell’evidenziare l’assurdità dell’accusa di deicidio rivolta al popolo ebraico. Un ottimo Manfredi. Fonte Trama

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *