The Mangler – La macchina infernale

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2013/07/imm-42.jpg

Da un racconto di Stephen King. In una lugubre lavanderia industriale del Maine, descritta come un inferno operaio dell’Ottocento sebbene l’azione sia situata ai giorni nostri, c’è una gigantesca stiratrice (mangler = mangano, pressa) che inghiotte un’anziana operaia, riducendola in poltiglia. L’inchiesta scopre che il mangano è un totem demoniaco che reclama periodicamente un tributo di sangue per la continuazione e la trasmissione del potere capitalistico. Diretto da T. Hooper, campione del gore raccapricciante, questo horror (34° film ispirato da S. King), favola anticapitalistica e apologo antipuritano sul potere e la ricchezza, funziona e allarma fin quando gioca sull’ambiguità degli avvenimenti e la sospensione dell’incredulità. Poi sprofonda nell’inferno del ridicolo, dell’ipertrofia grottesca, dell’accumulo della violenza cruenta, annullando il fascino scenografico del mangano e del ghignante padrone delle ferriere (R. Englund), imbragato come un cyborg nei suoi arti metallici. Fonte Trama