Titanic [HD]

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2014/08/Titanic-1.jpg
7.7
Valutazione IMDb: 7.7 - 825,348 voti
Anno:
Durata: 194 min
Lingua Originale: English
Paese di produzione: USA
Premi conseguiti: Won 11 Oscars. Another 110 wins & 73 nominations.
Attori: , , ,

Rose ha diciassette anni, una madre egoista, un fidanzato facoltoso e una vita pianificata. Imbarcata sul Titanic e insoddisfatta della propria subalternità al futuro sposo incontra Jack, romantico disegnatore della terza classe che ha vinto a poker un biglietto per l’America. Contro le convenzioni e il destino, che chiederà il conto in una notte senza luna, Rose e Jack si innamorano, spiegando il loro spirito come i motori del più grande transatlantico del mondo. Lanciato nella sua prima traversata oceanica il Titanic è colpito al cuore da un iceberg, ‘affondando’ millecinquecento persone e il futuro dei due giovani amanti. Ottantaquattro anni dopo l’ultracentenaria Rose, scampata al naufragio e sopravvissuta a Jack, racconterà a un gruppo di scienziati la meraviglia di un amore interclassista e la stupidità di un mondo diviso in classi. Un mondo che il Titanic inabisserà in un oceano nero il 15 aprile del 1912.
Ogni film di James Cameron è un viaggio e insieme un processo di apprendimento. Una ‘traversata’ che coniuga spettacolarità, azione, emozione e precipitazione struggente. Del movimento, inteso come atto ma soprattutto come attitudine mentale e disposizione dello spirito, Titanic è l’esempio più compiuto, che sposta acqua, corpi e intelligenze, che eleva due adolescenti sopra o sotto il livello a cui vivono gli altri, superando i divieti del censo e della cultura edoardiana. Film smisurato nel budget, nell’ispirazione kolossale, nella generosità sentimentale, nella costruzione di un universo fantastico che rievoca la realtà ma il cui senso eccede i limiti materiali, Titanic ‘riprende’ il mare. Quindici anni e undici Oscar dopo, il capolavoro abissale di Cameron torna in sala convertito alla tridimensionalità. Virtuoso della tecnologia 3D e creatore di un reale cinematografico più grande del reale, Cameron intuisce le possibilità del suo ‘giocattolo’ e rilancia, gettando il cuore, quello dell’Oceano e quello di tenebra, oltre l’ostacolo e giù giù fino alle radici del (suo) cinema. Accresce la ‘profondità’ dell’abisso in cui affonda a picco in verticale il transatlantico e approfondisce quella della superficie su cui scivola fluente in orizzontale, articolando le due ‘rotte’ con estrema fluidità. Fonte trama

  • francesco

    stupendo come sempre vi ringrazio di averlo messo