Un tipo imprevedibile

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2014/03/Un-tipo-imprevedibile.jpg

Il giovane Happy Gilmore ha una grande passione per l’hockey su ghiaccio ed è deciso a diventare un campione in questo sport. La squadra della scuola però lo rifiuta, e, mentre sfoga la propria rabbia, Happy scaglia con forza alcuni oggetti lontanissimo. Quel gesto casuale lo fa approdare ad un’altro sport completamente diverso, il golf. Chubbs, allenatore di colore con una sola mano, lo incoraggia e cerca di insegnargli come ci si comporta su un campo di golf. Happy è infatti molto rozzo, veste male, ha modi pesanti e tutti lo prendono in giro. Comincia a partecipare a qualche gara e le sue escandescenze con lancio di mazza sul campo fanno infuriare soprattutto Shooter Mc Gavin, il giocatore più pagato del circuito, che vorrebbe l’esclusione del ragazzo. Ma il patron, che ha visto salire gli indici d’ascolto televisivi, affida a Virginia il compito di curare l’immagine del ribelle. Happy, saputo che la nonna ha bisogno di denaro per salvare la propria casa, si impegna ancora di più nelle gare. Si arriva allo scontro finale tra lui e Shooter. Dopo una gara combattutissima, Happy ha la meglio, ottiene i soldi, torna a casa con la nonna e con Virginia, innamorata di lui. Fonte trama