Una Promessa

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2014/10/Una-Promessa.jpg

Germania, 1912. Ludwig (Richard Madden), un giovane laureato di umili origini, lavora in una fabbrica di acciaio. Impressionato dalla sua operosità, l’anziano titolare (Alan Rickman) lo assume come suo segretario personale. Debole e malato, il proprietario vive confinato nella sua casa, dove anche Ludwig si trasferisce. Innamoratosi perdutamente della moglie (Rebecca Hall) giovane, bella e riservata dell’anziano, Ludwig non osa rivelare a nessuno i suoi sentimenti fino al giorno in cui deve partire per prendersi cura delle miniere in Messico. Di fronte all’idea della lontananza, anche la giovane moglie gli rivela il suo amore segreto, promettendogli che lascerà il marito non appena lui, dopo 2 anni di soggiorno oltreoceano, rientrerà in patria. Da quel momento, inizia una fitta corrispondenza di lettere appassionate in attesa che arrivi il giorno della riunione ma, quando tutto sembra per avvicinarsi, lo scoppio della Prima guerra mondiale impone un altro rimando che metterà a dura prova i loro sentimenti. Fonte Trama

  • ecomonili

    Patrice Leconte e la sua inconfondibile eleganza nel rattenere la passione. La critica, come spesso accade, avanza banali aspettative criticando così questo bel film che merita attenzione. Per chi amasse questo genere come me, dico che l’autore ancora una volta è riuscito a inchiodarmi davanti allo schermo, come vi è riuscito con Quell’oscuro oggetto del desiderio del ’77 e Il marito della parrucchiera 1990