Vai avanti tu che mi vien da ridere

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2014/07/Vai-avanti-tu-che-mi-vien-da-ridere.jpg

Pasquale Bellachioma è un commissario maldestro e sfortunato che cerca l’operazione capace di metterlo in luce. Come ultimo tentativo, rapisce un travestito, testimone di alcuni attentati a un capo di Stato, per usarlo come esca per il killer. Ne derivano situazioni imprevedibili, inseguimenti, equivoci, fino alla fortunata soluzione del caso. Nel frattempo Bellachioma si è innamorato del travestito, che però dichiara di essere una donna. Il film di Capitani non si solleva dal livello della commedia italiana anni Ottanta, se non per un Banfi particolarmente in vena. Fonte trama