Walesa – L’uomo della speranza

http://altadefinizione.bid/wp-content/uploads/2014/06/Walesa-L’uomo-della-speranza.jpg

Lech Walesa, un elettricista dei cantieri navali di Danzica, partecipa nel dicembre 1970 ad alcune manifestazioni di lavoratori in difesa dei loro diritti, culminate nel sangue a causa della repressione attuata dalle forze comuniste al potere. Memore di quegli episodi, per dieci anni Lech continua a esercitare il suo lavoro rispettando gli obblighi e i doveri a cui è chiamato dalle autorità ma una nuova rivolta scoppiata nell’agosto 1980 lo porta inaspettatamente a divenire il leader di un gruppo di portuali polacchi, segnando l’inizio del movimento di Solidarnosc che a breve si diffonderà in tutta la nazione. Nel giro di poco tempo, l’esempio polacco viene seguito da altri stati europei che, minando la supremazia di un’Unione Sovietica sempre più prossima al collasso, si aprono a nuove prospettive di democrazia e a un’economia di mercato. In quel periodo, il carisma di Walesa, più volte incarcerato e già premio Nobel per la pace nel 1983, si diffonde rapidamente anche presso i suoi connazionali più restii, tanto da essere eletto nel 1990 presidente della Polonia e avviarsi a cinque anni di difficile governo. Fonte trama